Letture Consigliate

Letture

Ho pensato di condividere una selezione di alcuni libri che ho letto e che consiglio alle persone intenzionate a intraprendere un percorso di consapevolezza di sé, di cambiamento e di orientamento scolastico e professionale.
Ho evitato i libri un po’ più tecnici e da “addetti ai lavori” ma sono a disposizione per fornire altri titoli ed autori. Ogni suggerimento di lettura è altresì ben accetto.

Il cervello. Istruzioni per l’uso

Autore: John Medina
Traduttore: G. Olivero
Editore: Bollati Boringhieri

Quest’estate ho letto questo affascinante libro, dai contenuti complessi ma scritto in un modo così semplice che sono riuscita a capirlo anch’io.

Le neuroscienze sono tanto incomprensibili quanto affascinanti ma quando John Medina (biologo molecolare specializzato nello studio dei geni implicati nello sviluppo cerebrale e nei disordini psichiatrici) è riuscito a spiegarmele, con leggerezza e ironia, non mi sono più fermata.
Questo libro tratta 12 “regole” legate al cervello (esercizio fisico, sopravvivenza, connessioni neurali, attenzione, memoria a breve e lungo termine, sonno, stress, integrazione sensoriale, vista, genere, esplorazione), dando spiegazioni dettagliate, portando casi clinici e riflettendo su come potremmo utilizzare le conoscenze che abbiamo sul nostro cervello per vivere, imparare, lavorare meglio.

Non ho potuto fare a meno di condividere con la mia famiglia tante tra informazioni apprese, mio figlio grande prediligeva i casi clinici (lo studio dei comportamenti delle persone che hanno avuto grossi traumi ed incidenti…), il piccolo le notizie da “lo sapevate che…” che riassumevo per lui. Ad esempio: lo sapevate che l’uomo è l’unico animale che ha bisogno di molti anni di accudimento (l’infanzia) perché nasce con un cervello non totalmente sviluppato, altrimenti la sua testa sarebbe troppo grande per passare attraverso il canale del parto? La natura ha trovato il suo punto di equilibrio.

Lo consiglio! Ecco.. magari non proprio un libro da ombrellone

Resisto dunque sono.
Chi sono i campioni della resistenza psicologica e come fanno a convivere felicemente con lo stress

Autore: Pietro Trabucchi
Editore: Corbaccio

Libro piacevole e completo che attraverso le storie di sportivi spesso poco conosciuti ma dalle personalità affascinanti, ci racconta che cos’è la resilienza.
La resilienza è l’arte di risalire sulla barca rovesciata, è la capacità di allenare l’ottimismo, di sperare, è soprattutto impegno, capacità di rialzarsi, di non mollare ma anche di non ostinarsi e fermarsi a riposare, e poi riprovare di nuovo.
Ho trovato tanta umiltà, generosità e consapevolezza di se, in queste storie.
Nella prefazione, Christian Zorzi dice: “dietro la vittoria di un giorno c’è quasi sempre una storia (..) che parla di avversità, di difficoltà superate quotidianamente per rincorrere un sogno che si è fatto da piccoli.”
È facile pensare che chi ce la fa abbia un talento innato, ma molto più spesso dietro al successo ci sono impegno e fatica.
Un libro che mi ha dato tanti spunti per vivere la mia quotidianità personale e professionale.

Lascia che ti racconti. Storie per imparare a vivere

Autore: Jorge Bucay
Editore: Bur

Il Gordo è un personaggio che ognuno di noi dovrebbe incontrare prima o poi nella vita  e le sue storie, riprese dalla tradizione, dal folklore o da autori contemporanei, sono un regalo per farci riflettere su chi siamo, come guardare con dolcezza ai nostri desideri profondi, alle nostre paure e alla forza vitale che ci conduce – se lo permettiamo – verso la gioia di vivere. Il Gordo è passione e ragione, saggezza e intelletto che cedono volentieri al dubbio e al sentimento. Io vorrei essere il Gordo!

Dai voce al tuo valore. Trovare lavoro, riqualificarsi e fare carriera ai tempi di LinkedIn

Autore: Fausto Fantini
Editore: Sperling & Kupfer

Il libro del mitico professor Fantini, che mi ha insegnato questo mestiere, che mi ha trasmesso passione ed energia, che ha un’età che non posso dire ma ha voglia di fare e di crescere come poche ne ho viste in vita mia.

E’ il manuale dell’orientamento professionale, c’è dentro moltissimo di ciò che faccio (ma ahimè, non ci sono io!)

Arte di ascoltare e mondi possibili. Come si esce dalle cornici di cui siamo parte

Autore: Marianella Sclavi
Editore: Mondadori Bruno

Un bellissimo libro, che vorrei leggere di nuovo perché così ricco di spunti da lasciar pensare che me ne sono perso più di uno.

Il libro tratta tre temi interconnessi tra loro: l’ascolto attivo, l’autoconsapevolezza emozionale e la gestione creativa dei conflitti. Fil rouge del testo è la capacità di uscire dal contesto e imparare a trovare modi alternativi di guardare e interpretare la realtà (i mondi possibili).

Cosa rende felice il tuo cervello (e perché devi fare il contrario)

Autore: David DiSalvo
Traduttore: S. Placidi
Editore: Bollati Boringhieri

Sembra ironico ma non lo è affatto. Il cervello è felice di riproporre sempre gli stessi schemi di pensiero complessi ma prevedibili, perché in questo modo risparmia la fatica di impararne di nuovi. Ma non è detto che ciò faccia bene anche a tutto il resto di noi…
Per dirla con David DiSalvo: “Il nostro cervello è una macchina per prevedere e rilevare schemi ricorrenti, che ama la stabilità, la chiarezza e la coerenza: tutto meraviglioso, tranne quando non lo è”.

Le emozioni della mente. Biologia del cervello emotivo

Autore: Giampaolo Perna
Editore: San Paolo Edizioni

Un buon libro per approcciare il mondo delle emozioni. Il primo che ho letto, credo. L’approccio scientifico-biologico è totalmente comprensibile anche ai non esperti.

Le emozioni e i meccanismi fisiologici che le generano o che da esse sono generati rappresentano un affascinante aspetto della persona. Questo volume apre al lettore questo misterioso mondo conducendolo passo passo alla sua comprensione.

Scegliersi, scegliere, essere scelti. Strumenti per orientarsi ed orientare, con test ed esercizi di autoanalisi e sviluppo

Autore: Stefania Vulcano
Editore: FrancoAngeli

Forse un po’ più per addetti ai lavori ma con molti esercizi e test che si possono fare anche in autonomia per orientarsi nella vita, nella formazione e nel lavoro.

Dai miei appunti in prima pagina: Sostituire il voglio al devo. E’ rischioso ma bisogna prendersene la responsabilità. E’ fondamentale educare alla libertà di scelta.

L’ arte del cambiamento. La soluzione dei problemi psicologici personali e interpersonali in tempi brevi

Autore: Giorgio Nardone, Paul Watzlawick
Editore: TEA

Il nome dell’autore parla da se. Nardone è uno psicologo e psicoterapeuta italiano, fondatore, insieme a Paul Watzlawick, del Centro di Terapia Strategica.

Lettura interessante, la sua teoria e il suo modo di vedere e praticare la psicoterapia sono sicuramente tra i pilastri della psicologia moderna. Questo libro presenta il modello di terapia breve che aiuta il paziente a percepire la realtà in maniera diversa e, di conseguenza, ad agire in modo nuovo e non più disfunzionale.

L’ arte di non lamentarsi mai. Per divertirsi nel lavoro, in amore, nella vita

Autore: Luciano Ballabio
Editore: Franco Angeli

Beh, non si può leggere questo libero (che è anche ironico, piacevole e divertente) senza pensare a quante volte siamo caduti nella tentazione e nella “coccola” del lamento.

Durante e dopo la lettura si accendono campanelli d’allarme ogni volta che si intercetta un lamento fine a se stesso, nostro e delle persone che ci circondano. Lamentarsi non è gratuito, sembra essere benefico per noi, ma con il tempo si trasforma in un grande peso da portare con sé. Proviamo invece a cambiare le cose che non ci piacciono.. cosa succederà?

Le vostre zone erronee. Guida all’indipendenza dello spirito

Autore: Wayne W. Dyer
Traduttore: D. Tippett Andalò
Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

Un saggio un po’ datato ma nei contenuti e nell’efficacia del linguaggio, decisamente attuale.Ogni capitolo accende lampadine. Tra i temi trattati, la faticosa scelta di rispondere a se stessi e di non cercare l’altrui approvazione, liberarsi del senso di colpa e dell’inquietudine verso il futuro, abbattere le convenzioni, smettere di rimandare e prepararsi ad esplorare l’ignoto. Io l’avrei sottolineato tutto (quella sensazione di….”come è vero…”)

Intelligenza emotiva. Che cos’è e perché può renderci felici

Autore: Daniel Goleman
Traduttore: I. Blum B. Lotti
Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

Un grande classico. Quando l’ho iniziato, immaginavo un trattato complesso e comprensibile solo agli esperti, invece ha un linguaggio fluido e molto accessibile. In effetti, se così non fosse, non avrebbe avuto tanto successo e tanti sequel!

L’intelligenza tradizionale non è tutto. A caratterizzare il nostro comportamento e la nostra personalità è una miscela in cui il quoziente intellettivo si fonde con virtù quali l’autocontrollo, la pervicacia, l’empatia e l’attenzione agli altri: in breve, l’intelligenza emotiva. Un libro da leggere, che può contribuire a prevenire – o perlomeno a gestire – molti problemi, nostri e dei nostri figli.

Togliamo il disturbo. Saggio sulla libertà di non studiare

Autore: Paola Mastrocola
Editore: Guanda

In tema di Orientamento scolastico, questo è un saggio appassionato, risentito ma comunque delicato.

Citando l’autrice “è la mia personale preghiera ai giovani, perché scelgano loro, in prima persona, la vita che vorranno, ignorando ogni pressione, sociale e soprattutto familiare. E perché, in un mondo che li vezzeggia, li compatisce, e ne alimenta ogni giorno il vittimismo, essi con un gesto coraggioso e rivoluzionario si riprendano la libertà di scegliere se studiare o no, sovvertendo tutti gli insopportabili luoghi comuni che da almeno quarant’anni ci governano e ci opprimono.”

E poi cosa faccio? Guida all’orientamento dopo la scuola media

Autore: Silvio Crosera,Alessandra Favaro
Editore: Demetra

Interessante libretto, pratico e veloce, con molti suggerimenti che aiutano a rispondere ai dubbi dei ragazzi e dei genitori, nel momento della scelta delle superiori.

Vengono trattati temi soft (ad es. emozioni, passioni, attitudini, motivazione..) e fornite alcune informazioni specifiche (materie, durata e sbocchi professionali) sulle diverse tipologie di scuole: istruzione liceale, istruzione tecnica, istruzione professionale, istruzione e formazione professionale.

Per maggiorni infomazioni scrivi a Cristina Polga – cristina.polga@gmail.com